fb

Seguici su:  

Top
  /  Dove praticare canoa e kayak in Sardegna: destinazioni e noleggio

Dove praticare canoa e kayak in Sardegna: le migliori destinazioni e i servizi di noleggio

 

noleggio canoa in sardegna

Fra una remata e l’altra, su una canoa in Sardegna…

Dove praticare canoa o kayak in Sardegna? Se cerchi le migliori destinazioni per praticare questi fantastici sport sei nel posto giusto!

AkaSardinia offre infatti una mappa dell’isola con i contatti delle agenzie e scuole di noleggio canoe in Sardegna, lungo tutte le coste e nell’entroterra, da Cala Gonone al lago Cedrino fino alla Costa Smeralda, Badesi Sassari e molte altre mete.

Se vi piace pagaiare, allora un’uscita in canoa in Sardegna potrà regalarvi sensazioni uniche: scivolare sull’acqua trasparente, ammirando tratti di costa incontaminata, ricca di vegetazione che arriva fino a pochi metri dal mare, è davvero impagabile.

Gli scenari più vari sono a vostra disposizione, dalle alte scogliere a picco sul mare alle spiagge circondate da scogli inaccessibili via terra, basta solo scegliere una delle infinite destinazioni per le vostre escursioni in canoa.

La natura selvaggia dell’isola farà sempre bella mostra di sé in ogni vostra uscita in kayak, in solitaria o in compagnia della vostra famiglia, dandovi la sensazione di esplorare territori sempre nuovi e affascinanti.

Ogni tratto di costa sarda è caratterizzato da un gran numero di calette e baie semi nascoste e poco frequentate, spesso raggiungibili solo via mare, dove potrete riposarvi e godere della bellezza di luoghi incantevoli e di spiagge tra le più belle del Mediterraneo.

Noleggio canoe e Kayak in Sardegna Nord e Sud: Cala Gonone, Cedrino, Cagliari & more

 

andare in canoa in sardegna

Esperienze in canoa a Cala Gonone, Dorgali e lago Cedrino….

Chi vuole praticare canoa o kayak in Sardegna ha mille possibilità: sono infatti tantissimi gli itinerari da percorrere, per lo più lungo la costa, che permettono di unire, al godimento della bellezza del mare, una sana attività fisica.

Rivolgersi alle scuole che offrono corsi ed escursioni inoltre, nonché servizi di noleggio canoe in Nord e Sud Sardegna è sempre un’ottima idea per conoscere i costi.

Tra le escursioni in canoa più caratteristiche, vanno citate Cala Gonone e la bellezza naturale del lago Cedrino, le alte scogliere di Alghero e Capo Caccia, insieme alle spiagge circondate da alte dune presso Arbus e Buggerru, sulla costa ovest dell’isola.

E inoltre, le bellissime spiagge del Golfo di Villasimius lungo la costa sud orientale, nei pressi di Cagliari, e le immancabili grotte del Golfo di Orosei, sempre lungo la costa orientale.

Se amate i percorsi in canoa in acque dolci, potrete risalire il fiume Temo, l’unico fiume navigabile della Sardegna. Il percorso che va dalla foce a mare fino a Bosa è lungo circa sei chilometri, e vi porterà fino al cuore del centro abitato.

Potrete inoltre pagaiare sul Lago Flumendosa, approfittando delle placide acque per fare una tranquilla escursione nel cuore della Sardegna, e ammirare il massiccio del Gennargentu che si staglia sullo sfondo.

 

In Sardegna, è possibile andare in canoa (o kayak) durante la maggior parte dell’anno e in destinazioni diverse, nonché fare diversi altri sport acquatici.

Si può pagaiare sul mare cristallino della sua immensa costa incontaminata, ma anche lungo diversi fiumi e laghi. Diversi operatori sono disponibili a noleggiare perfettamente attrezzati per dare il massimo dell’assistenza a chi vuole immergersi nella natura e cogliere il benessere che deriva da essa.

Mettetevi in contatto con gli operatori per scoprire le migliori destinazioni in base al periodo dell’anno che intendete pagaiare.

Canoa o Kayak ?

Il termine canoa è il più generico, riferendosi largamente a tutte quelle imbarcazioni con propulsione a pagaia. Gli atleti italiani chiamano la propria imbarcazione canoa. Il termine canoa viene dal nord America e prevede una imbarcazione dove il canoista rimane in ginocchio e utilizza una pagaia ad una palla.

Il kayak deriva dalle imbarcazioni dei popoli inuit, dove il canoista rimane seduto e utilizza una pagaia a due palle.
Attualmente i kayak sono i modelli più diffusi in tutte le discipline in quanto sono più facili da usare rispetto alle canadesi e permettono prestazioni migliori.

I kayak sono utilizzati nel turismo da lago, fiume e mare, per la pesca, le gare di velocità, di slalom e di discesa, per la canoa estrema e il freestyle.
(fonte: Michele Mazza)